RSS

Il compleanno della mamma/nonna A, e le 35+4

Ieri era il compleanno di mia mamma...e io e la Metà-della-Mela siamo andati a cena da loro. Un po' assurdo, uno dice, ma scusa è il suo compleanno e la fai cucinare? Portala a cena fuori se non sei in grado di cucina...ehm, se proprio non la vuoi invitare a casa tua!
Sembrerebbe un ragionamento sensato, se non fosse che
A)La mamma cucina benissimo;
B)La mamma adora cucinare!

Le ho quindi prontamente comprato un delizioso grembiulone country, presso una bottega country handmade di-vi-na(e carissima!)che si è da poco trasferita qui in paese.
Se vi interessa, ecco il sito:pare che venda anche a distanza. Purtroppo però nel catalogo non sono presenti i grembiuli, quindi non posso mettervi una foto...

Sarà una nonnina abbastanza giovane, la mamma...ma mi fa così strano pensarla in questi termini. Sì perché se la gravidanza ha sdoppiato me stessa, dividendomi in due, la versione-mamma e la versione-me, sta riqualificando anche le persone intorno, a cominciare proprio da lei. Non più "solo" mamma ma anche nonna. Corpo, cuore e anima connessi e legati a un altro essere, oltre che a me, una relazione tutta nuova in cui io avrò un ruolo diverso da quello di "figlia". Fino a qui non ci avevo mai riflettuto più di tanto, ma a questo punto forse, anche la mamma sta affrontando gli stessi cambiamenti intimi che sono sopraggiunti in me? Avrà anche lei le sue paure del tipo "Sarò una brava nonna?", oppure le nonne sanno tutto per imprinting appena prendono in braccio il/la nipote e quindi è solo felice come appare circa il lieto evento?

Lieto evento che si avvicina:per tutti gli altri a gran velocità, per me con una lentezza esasperante. Ogni settimana mi sembra più lunga di quella passata, ogni mattina mi alzo e penso:"Oggi sono di 35+4...ancora?Ma ero di 35+3 un'eternità di tempo fa!"
Su PianetaMamma scrivono che
Se la madre è alla prima gravidanza, è probabile che il feto scenda nella cavità pelvica già a partire dalla 35a settimana, capovolgendosi con la testa nella cavità. Da questo momento i movimenti del bambino sono limitati, a causa dello spazio ristretto in cui si trova.


Ecco, il mio non lo sa. Devono averlo inviato sprovvisto del manuale di istruzioni, perché non fa che agitarsi e scalciare imbizzarrito a tutte le ore, ogni giorno di più. Però, siccome evidentemente ha già una personalità infingarda, lo fa solo quando è sicuro di non essere scoperto.
Esempio pratico.
Se faccio tanto di dire a un'amica in visita che il Fagiolo scalcia parecchio durante il giorno, a intervalli serrati, state certi che se ne rimarrà quieto e immobile per tutta la visita, dovesse durare ore e ore. Non un fremito, pancione immobile, nada de nada, non mi scoprirete mai. Si tuffa in trincea e stop.
Mai che desse un po' di soddisfazione.
Vabbè, lo amo lo stesso...

2 commenti:

bismama 2.0 ha detto...

Ahhahahah i miei mi riempivano di calci la notte!!

Airin ha detto...

Bis, la notte da' il meglio di sé:se gli va bene farà il dj e se gli va male il turnista di notte!^^Comunque tante mi dicono che la notte è normale, sarà perché siamo sdraiate e rilassate?

Posta un commento

Grazie del commento, e ripassa da qua!^^